BIENNALE DEL DESIGN - FIRENZE

FALÒS (LUCENTE - SPLENDENTE)

FORTEZZA DA BASSO, LA LUCE DEL PENSIERO

20 ARTISTI DISEGNANO UNA NUOVA LUCE.

PRELUDIO IN OMAGGIO AL CENTENARIO DELLA NASCITA DI JOSEPH BEUYS.

2019

Il progetto per la lampada Guzzini nasce dal mio desiderio di raccontare un'utopica storia d'amore tra una falena e la luce della lampada. Un amore insensato e malato che spingerà la falena ad iniziare la costruzione di un gran bozzolo attorno alla lampada oscurando il suo lume per l'eternità. Lo spunto arriva da un testo poetico del 1600 di Mirza Khan Ansari, Afghanistan.

Io ti canto dolce candela

che tu sia di tua luce amante,

sono la fiamma e la falena

come verità ed amore.

Per amore danzo nel fuoco,

per te l'amo... non ho altro amore.

La mia passione si spegnerà

nella fiamma che ti consuma.

Nella luce io danzo, per il fuoco d'amore.

Amo si fuoco per tè... altro amore non ho.

Io ti canto bella falena

che tu sei di mia luce amante.

Tu non conosci la verità...

il tuo volo è un'illusione.

Amo me stessa e la mia morte

con me arde il fuoco, non io nel fuoco,

e quando all'alba mi spegnerò

di me traccia non resterà.

Mirza Khan Ansari

© 2022 Ireneo Nicora

Spelaia, cascami di seta naturali che costituiscono il bozzolo, 250 metri di filo di cotone.

2019